Itinerario Art Dèco

La città offre diverse testimonianze di questo stile sebbene la maggior parte degli edifici déco nel corso del tempo abbiano subito modifiche e integrazioni con stili diversi e si presentino eclettici. Ad esempio la Biblioteca Comunale presenta una facciata di gusto neoclassico così come il centro commerciale Astra, già Lindt, costruito in stile primo funzionalismo. La biblioteca (1924-28), progettata, dall’architetto Frantigek Roith, presenta caratteristiche particolari di multi funzionalità e comprende l’appartamento del sindaco, con bei decori realizzati dagli artisti FrantigekvKysela e Josef Sejpka.

La facciata monumentale in travertino è abbellita da sei statue allegoriche realizzate da Ladislav Kofánek nello stesso materiale, la copertura sopra l’entrata laterale alla galleria fu realizzata nel 1998 da Vlado Milunic. Roith, come altri allievi di Wagner, risentì dell’influsso della scuola viennese che seppe fondere lo stile classico con i criteri del rondocubismo, la correnti e seguita al cubismo e assurta a espressione ufficiale dell’architettura ceca dopo la proclamazione dell’indipendenza nel 1918. Altri esempi di art déco sono gli interni della taverna Carioca e il piano primo del centro commerciale Astra, opera dell’architetto berlinese Karl Sydow autore anche degli interni dei teatro nel palazzo Olympic andati perduti durante i lavori di ricostruzione.

La particolarità di questi pregevoli interni in netto contrasto con lo stile architettonico funzionalista dell’edificio realizzato da L. Kyscla fu molto criticata dalle riviste di settore dell’epoca. I recenti restauri hanno modificato solo in parte le due sale principali; al primo piano il caffè e la pasticceria sono diventati invece parte integrante della libreria Kanzelsberger.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *